Origini

L'Azienda Agricola “Masseria Bolettieri” affonda le sue origini nel primo ventennio del '900 quando, l’antica Tenuta del Visciglio, per una superficie che si estendeva per oltre 700 ettari, fu acquistata da Gregorio Bolettieri, soprannominato “Calandrone”.

L’originaria superficie aziendale con il tempo si è notevolmente ridotta a causa di un consistente esproprio nell’ambito delle attività di riordino fondiario, collegate alla Riforma Fondiaria, e delle frammentazioni ereditarie.

La storia dell’azienda è legata all’intraprendenza di Gregorio Bolettieri, figura leggendaria non soltanto per il suo impero immobiliare ma soprattutto per le sue grandi doti di uomo onesto, grande lavoratore e sempre disponibile ad aiutare la gente bisognosa.

Particolare e caratteristico è il suo aspetto di uomo di mole imponente che, avvolto in un mantello nero in groppa al suo mulo, era solito raggiungere, dall’abitato di Grassano, le varie Tenute ed in particolare quella del Visciglio.

Attualmente titolare e responsabile della conduzione dell’azienda è l'Ing. Silvano Fortunato Dal Sasso, figlio della Sig.ra Giuseppina Bolettieri, nipote di Gregorio Bolettieri.